andrea barbieri

6 mesi fa · 2 min. di lettura · visibility ~10 ·

chat Contatta l'autore

thumb_up Rilevante message Commentare

Ubuntu Linux: 10 motivi per preferirlo a Windows

Ubuntu Linux: 10 motivi per preferirlo a Windowswww.btftraduzioniseoweb.it

Il numero di utenti che decide di abbandonare Windows preferendolo a Ubuntu Linux aumentano sempre di più. E non solo per riportare in vita vecchi computer. Ma usandolo anche per lavoro o svago. Ubuntu è la distribuzione Linux preferita perché è di facile installazione ed inoltre è come se avessimo il vecchio Windows ma con una marcia in più. Ha un’interfaccia utente chiara e semplice da usare. Inoltre, per installare un nuovo programma è sufficiente cercarlo nel Ubuntu Software Center e con un clic installarlo.

Se non sei pronto a lasciare Windows è possibile installare Ubuntu in dual boot. Questo significa che all’accensione del pc puoi scegliere il tipo di sistema operativo da avviare. Se non ti sei mai avvicinato al mondo Linux ti consiglio di far fare quest’operazione ad un tecnico.

Infatti, in fase d’installazione Ubuntu identifica il sistema operativo già presente sul disco, nel nostro caso Windows. Oppure ti chiede di creare delle partizioni personalizzate (solo per esperti) o di cancellare tutto il disco ed installare solo Ubuntu. Cerchiamo di conoscerlo meglio attraverso la sua installazione.

Prerequisiti per l’installazione di Ubuntu Linux

Questi sono i requisiti minimi per poter far girare la distribuzione Ubuntu:

  • un processore da almeno 2 Ghz, meglio se multicore,
  • almeno 2 GB di memoria Ram: il mio consiglio è di avere installata 8 GB di Ram per evitare blocchi del sistema operativo. Inoltre, questo quantitativo di memoria consente di usare più programmi. Soprattutto quando i usano i browser per navigare su Internet come Firefox, Chrome, Cromium e altri. Al di sotto di 8 GB non ha senso installare Ubuntu.
  • almeno 25 GB di spazio libero di disco,
  • connessione ad Internet.

se non si rispetta uno dei parametri sopra esposti è completamente inutile pensare usare ancora i tuoi computer con Ubuntu. Ma bisogna valutare caso e caso. Naturalmente siamo molto lontani dai requisiti tecnici per far girare Windows 10. Posso affermare che Ubuntu girerà con fluidità i tutti i pc che avevano installato Windows 7 (ormai non più supportato da Microsoft).

Nel momento in cui sto scrivendo questo articolo sto lavorando su un Notebook Asus X5404S in cui era installato Windows 10 e l’ho sostituito da pochi giorni con Ubuntu 20.04.02 LTS (Long Term Support) nome in codice Focal Fossa. E va benissimo. Perché questo tipo di versione ?

Ho scelto la versione LTS perché offre tutti gli aggiornamenti delle versioni precedenti ed è la più stabile. Per un uso aziendale questa è la versione migliore da installare. Il su supporto è per 5 anni. Mentre per le versioni non LTS il supporto è solo per 9 mesi. Infatti, ogni 6 mesi Canonical sviluppa una versione di Ubuntu che ha nuovi aggiornamenti.

Inoltre,la versione LTS offre tutti gli aggiornamenti delle versioni precedenti e come ho detto è la più stabile. Per un uso aziendale questa è la versione migliore da installare. Il suo supporto è per 5 anni. Mentre per le versioni non LTS il supporto è solo per 9 mesi. Infatti, ogni 6 mesi Canonical sviluppa una versione di Ubuntu che ha nuovi aggiornamenti.

Per continuare a leggere l'articolo clicc su Ubuntu Linux: 10 motivi per preferirlo a Windows.



thumb_up Rilevante message Commentare
Commenti

Altri articoli da andrea barbieri

Visualizza il blog
7 mesi fa · 2 min. di lettura

Seo Trends 2021: come si fa a fare SEO ?

Come si fa a fare SEO nel 2021 ? · Questo è un art ...

1 anno fa · 1 min. di lettura

Come fare email marketing: guida pratica per neofiti

Come fare email marketing: che cos'è ? · Questa e' ...

1 anno fa · 1 min. di lettura

Come posizionare un sito web su Google senza buttare via soldi

Come posizionare un sito su Google senza svuotare ...